Titolo della pagina

Titolo della pagina

<TITLE>

Il titolo della pagina html è ancora importante per i motori di ricerca?

Importanza del meta tag <title>

Da quando è iniziata l'avventura del WWW e delle pagine html, molte cose sono cambiate per quanto riguarda l'ottimizzazione della pagina.

I meta-tag "keywords" e "description", per esempio, venivano considerati fondamentali ma ora è normale trovano pagine in prima posizione nelle ricerche che non utilizzano affatto questi meta-tag: al contrario, il titolo della pagina è sicuramente uno degli aspetti della pagina ancora rilevanti per i motori di ricerca che vale la pena ottimizzare.

Il titolo della pagina è il primo elemento visualizzato e deve far comprendere all'utente, possibilmente in maniera inequivocabile, l'argomento principale della pagina stessa.

Appare evidente che i siti in cui tutte le pagine abbiano lo stesso titolo o titoli molto simili tra di loro possano generare confusione e magari inducano l'utente ad abbandonare il sito. Il motore di ricerca valuta soprattutto il contenuto della pagina per cercare di capire se sia "a tema" con la ricerca effettuata dall'utente ma un titolo "sbagliato", non coerente con il contenuto, non facilita certo il compito al motore.

Il titolo è il primo elemento analizzato dal motore di ricerca

Il motivo è abbastanza evidente: se è vero che il motore di ricerca cerca di ragionare sempre piè come un essere umano, è logico che privilegi il titolo che è la prima informazione sul contenuto della stessa, utile allo scopo di identificare correttamente la pagina, catalogarla ed indicizzarla: inoltre è un tag "visibile" agli utenti, rispetto a quelli che non lo sono (almeno a prima vista, come le keywords o le descriptions) e quindi meno soggetto a tentativi di sovra ottimizzazione.

Pensiamo ad un titolo tipo:
"I motori di ricerca, tutto sui motori di ricerca, tutti i motori di ricerca italiani e stranieri: qui trovi tutti i motori di ricerca".
Probabilmente l'utente si sentirebbe un po' infastidito da un titolo così "insistente" (e così il motore).

Spesso visualizzando il codice html delle pagine si scopre che ci sono ancora meta tag <keyword> composti da 20/30 parole ma questa pratica è inutile anzi probabilmente, stando a quanto afferma Google, penalizzante.

Torna all'inizio

Come Google visualizza il titolo della pagina

Quando Google restituisce una pagina di risultati per una ricerca, solitamente il titolo è riportato nella prima riga e se contiene le parole chiave utilizzate nella query, quest'ultime sono evidenziate in grassetto e danno all'utente la sensazione di maggior "tematicità" della pagina trovata.

Quindi assegnare titoli diversi in ogni pagina del sito, unici, a tema col contenuto e con qualche keywords è una buona soluzione se si vuol contribuire a migliorare il proprio posizionamento. Nel titolo, a patto che non diventi troppo lungo, si può riportare il nome
dell' azienda o dell' attività. Nel caso, ad esempio, di pagine di prodotti in promozione, è consigliabile che anche il titolo richiami la particolare offerta promozionale.

Sempre piè spesso, i risultati delle ricerche restituiscono pagine interne dei siti e non l'home page: appare ancora piè evidente come sia importante che le pagine di approfondimento di un certo argomento, debbano avere un titolo specifico che evidenzi proprio il carattere di approfondimento della stessa.

Torna all'inizio

Regole per scrivere un buon titolo di una pagina html

E' impossibile stabilire le regole esatte per il posizionamento che ci indichino se sia meglio un titolo di 4-5-6 parole dato che non possiamo conoscere che tipo di calcoli facciano gli algoritmi di Google relativamente al titolo e agli altri aspetti della pagina: possiamo però cercare di capire approssimativamente quali siano le pratiche migliori, analizzando i risultati delle azioni di posizionamento ma meglio ancora effettuando dei test ad hoc.

Per fare dei test di valutazione su uno specifico aspetto della pagina html, bisogna realizzare delle pagine "neutre", ovvero che siano il piè possibile simili nella struttura/ottimizzazione ed indipendenti, ai fini del loro posizionamento, da tutti i fattori interni/esterni tranne che per l'aspetto che stiamo "testando". In breve, se volessimo effettuare un test sul "titolo della pagina"ed in particolare volessimo valutare la prominenza nel titolo di una parola chiave, potremmo procedere in questo modo:

  • realizziamo alcune pagine test sullo stesso dominio;
  • pagine del medesimo numero di parole;
  • scriviamo testi "neutri" non semantici (es. "E' necessario per la corretta risultanza nel contempo del lungo periodo non necessariamente i neuroni si devono attività sistematiche sostenere le vacanze sicuramente....");
  • una parola chiave "inventata" (es. veldiramaz), in modo che il motore non abbia riferimenti semantici;
  • lunghezza dei titoli identiche (es. tutti di 5 parole) ma inserendo la keywords in posizioni diverse (es. nel primo titolo al primo posto, nel 2è titolo al 2è posto ecc...);

Dopo qualche tempo si effettuano delle ricerche con la parola chiave utilizzata e si analizzano i risultati: appare evidente che bisogna investire molto tempo e che i risultati forniscono degli orientamenti piè che delle regole precise (a volte i risultati sono anche contrastanti).

Inoltre in passato abbiamo sperimentato come tempo questi calcoli vengano spesso variati e sicuramente continueranno ad esserlo anche in futuro: diventa quindi molto difficile restare al passo con questi cambiamenti di Google e sicuramente non ne vale la pena. Meglio concentrarsi su altri aspetti piè importanti del sito e utilizzare per scrivere i titoli la regola del buon senso, dell'equilibrio e dell'esperienza.

Torna all'inizio

Consigli sul titolo della pagina html

Possiamo ricordare comunque che il titolo deve essere breve, 4-5-6 parole e la keyword all'inizio ha spesso fornito dei risultati migliori. In questo caso il buon senso consiste, per es., nel notare che un titolo troppo lungo non viene visualizzato completamente nella barra del titolo della pagina del browser e nemmeno nei risultati viene riportato interamente, quindi regoliamoci di conseguenza.

Per es. una buona idea può essere quella di aggiungere il nome dell' azienda o del marchio di cui si parla nella pagina ma non dimentichiamo la città o la zona in cui si trova l'azienda: dato che le parole contenute nel titolo sono evidenziate in grassetto, se compaiono nella query di ricerca dell'utente, evidenziare che il prodotto o il servizio richiesto si trova nella zona di suo interesse, aumenta le probabilità che l'utente "clicchi" sul nostro link!

Se la nostra pagina compare nei risultati di ricerca, normalmente nella prima riga c'è il titolo: per approfondire il discorso, su come vengono "composti" i risultati, ci dovrebbe essere ancora un vecchio video su http://googlewebmastercentral.blogspot.it ed anche il "diagramma di una pagina di risultati di ricerca di Google"

Dato che abbiamo visto che non vale la pena perdere troppo tempo sul discorso dell'ottimizzazione "old style", concentriamo gli sforzi sugli aspetti semantici del titolo, sulla scelta della parola chiave da inserirvi in base al tema principale trattato nella pagina, sulle parole correlate. Anche scrivere il titolo della pagina in forma interrogativa può aiutare ad ottenere dei risultati migliori ( non che la forma interrogativa sia preferita da Google...): per questi aspetti si rimanda alla parte relativa alla scrittura di testi per le pagine internet.

Quindi potremmo riassumere i "Consigli per un buon titolo delle pagine" in questo modo:

Da fare
  • descrivere accuratamente il contenuto della pagina scegliendo un titolo che ne comunichi efficacemente il contenuto.
  • scrivere un titolo diverso in ogni pagina.
  • titolo informativo ma abbastanza breve.
  • indicare il nome dell'azienda, del marchio e/o prodotto e la città di residenza
Da evitare
  • titoli con scarsa relazione con il contenuto della pagina e soprattutto i terribili "Pagina senza titolo" o "Nuova pagina 1"
  • un singolo titolo uguale o molto simile in tutte le pagine del sito o di un folto gruppo di pagine
  • titolo troppo lungo: in questo caso Google mostra solo una parte di esso nel risultato della ricerca ed anche nella barra del titolo del browser esso appare troncato.
  • ripetere troppe volte la keyword strategica nel titolo.

Torna all'inizio